Giardino: i 3 fiori da piantare a settembre

Settembre segna un nuovo inizio anche per il tuo giardino, che si prepara a spogliarsi per tornare in gran forma la prossima primavera. Scopriamo insieme quali sono i fiori che si piantano a settembre, le loro caratteristiche e come prendersene cura: calendula, papavero e viola del pensiero sapranno darti grandi soddisfazioni!

 

È settembre, più che gennaio, il mese dei nuovi inizi e buoni propositi: finite le ferie estive, riprendono per tutti – grandi e piccini – le consuete attività quotidiane, lavorative o scolastiche. È il momento buono, prima di ributtarsi nel tran tran di tutti i giorni, per fermarsi a considerare esigenze e sogni personali e agire perché si realizzino. Settembre non è solo il periodo giusto per seminare in senso figurato, ma anche per farlo materialmente: se hai un giardino, dedicati alla semina delle piante da fiore che lo abbelliranno la prossima primavera. Se avrai fortuna e le temperature saranno clementi, con calendula, papavero e viola del pensiero potresti avere un giardino fiorito già in autunno-inverno: spesso i risultati si ottengono prima del previsto!

 

Fiori da piantare a settembre: la calendula

Ti sarà senz’altro capitato di usare una crema alla calendula: questa pianta erbacea, originaria dell’area mediterranea, ha infatti virtù officinali. Lenitiva, cicatrizzante e antinfiammatoria, è ampiamente utilizzata in campo farmaceutico, erboristico, cosmetico e fitoterapico (cioè per la cura delle malattie e il mantenimento del benessere attraverso le piante).
In giardino, la calendula è di facile coltivazione e regala splendidi fiori riuniti in capolini di colore giallo-arancio. Si semina ad aprile nelle zone fredde, mentre in quelle con clima mite – come gran parte dell’Italia – è consigliabile la semina autunnale, che consente una resa migliore rispetto a quella primaverile. Scegli un angolo ben esposto al sole e riparato dal vento, dopodiché lavora il terreno per renderlo meno compatto, concimalo e poni i semi a 2 cm di profondità e in file distanti circa 40 cm l’una dall’altra, perché la pianta ha bisogno di spazio: i suoi fusti crescono fino a mezzo metro! Innaffia regolarmente e in primavera avrai aiuole fiorite coloratissime.

Non perderti le ultime news!

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi gratuitamente i consigli su giardinaggio, fai da te, risparmio domestico, sicurezza e tecnologia.

Iscriviti ora

Fiori da piantare a settembre: il papavero

Il papavero comune è largamente diffuso in Italia ed è uno dei fiori che si piantano a settembre. Si tratta di una pianta erbacea spontanea e rustica, che cresce sia in campi (perlopiù di cereali non trattati chimicamente) che in luoghi incolti. Non richiede cure particolari e la sua coltivazione è semplicissima. Il terreno per la semina deve essere esposto al sole e non è necessario che sia particolarmente fertile. Scompattata un po’ la terra con la zappa, distribuisci i semi in superficie e il gioco è fatto. Per regalarti una meravigliosa distesa di petali rossi e morbidi in primavera, assicurati che il terreno sia asciutto prima di procedere con una nuova irrigazione: il tuo giardino assomiglierà così a un quadro impressionista!
Una curiosità: lo sapevi che i semi di papavero sono ricchi di calcio, altri minerali e vitamina E? E infatti il loro utilizzo in cucina sta crescendo sempre più.

Fiori da piantare a settembre: la viola del pensiero

La viola del pensiero chiude il terzetto dei fiori da piantare a settembre. Ha un ottima resistenza al gelo e può fiorire già da febbraio, colorando di viola, blu, giallo, bianco e altre tinte gli spazi esterni di casa. Meglio effettuare la semina in un semenzaio invece che direttamente in piena terra, ovvero spargere i semi in una cassetta – contenente del terriccio leggero, misto con sabbia e torba – e posizionarla in un luogo buio. Quando la temperatura supererà i 15° C, le piantine inizieranno a radicare e, una volta spuntate 2 o 3 foglie, puoi trapiantare le viole in giardino oppure, in questo caso, anche in vaso. Interra a pochi cm di profondità e innaffia solo quando la terra è asciutta. Infine, aspetta la fioritura e avrai un’esplosione di colori: non a caso, già i Greci e i Romani coltivavano la viola del pensiero per rallegrare i loro giardini!
Ora che sai quali fiori piantare a settembre, non ti resta che passare all’azione e sfoderare il tuo pollice verde!

Vuoi scoprire di più del mondo Assistenza Casa? Qua trovi tutte le risposte.