Iscriviti alla NEWSLETTER e rimani aggiornato sui contenuti del Blog!

Iscriviti

Come eliminare il calcare dalla rubinetteria

Il calcare è una vera sciagura per la rubinetteria di casa: a lungo andare può formare incrostazioni che pregiudicano non solo l’estetica dei rubinetti, ma anche il funzionamento di tutto l’impianto idraulico. Scopri i trucchi per pulire la tua rubinetteria.

 

Il calcare è il nemico numero 1 dei rubinetti di casa e, in generale, dell’impianto idraulico: la sua formazione all’interno e all’esterno di tubature e rubinetteria ostacola il passaggio dell’acqua e può anche impedire alla caldaia di scaldare correttamente l’acqua sanitaria o perfino mandarla in blocco. Vediamo allora come eliminare il calcare dalla rubinetteria, per farla brillare a lungo e per non avere problemi con l’acqua di casa.


Che cos’è il calcare e che danni provoca

Uno degli attributi dell’acqua che scorre nell’impianto idraulico è la “durezza”, variabile a seconda della zona di residenza e determinata dalla presenza di ioni di calcio e magnesio, che causano appunto il calcare. Maggiore è la loro concentrazione, più l’acqua è dura (trovi indicate in bolletta le caratteristiche dell’acqua di casa tua) ed è in questo caso che facilmente dovrai combattere contro il calcare, il quale, quando l’acqua viene riscaldata, cristallizza e si sedimenta.

Quando il calcare si deposita dà origine a incrostazioni che danneggiano le superfici, ostruiscono le tubature, rallentano il funzionamento della caldaia.


Come pulire la rubinetteria dal calcare

Se dai rubinetti di bagno e cucina l’acqua fuoriesce con un getto poco pieno, irregolare o con scarsa pressione, significa che è l’ora di correre ai ripari. Smonta il rompigetto o aereatore (il dispositivo applicato alla bocca di erogazione del rubinetto) e sciacqua via i sedimenti. Per la rimozione del rompigetto potrebbe servirti una chiave inglese: nel caso, usala insieme a un panno per non rovinare la cromatura della rubinetteria. Se poi i depositi di calcare persistono dopo la sciacquatura, lascia il rompigetto in ammollo per una notte in un contenitore con una soluzione di acqua calda e aceto bianco (80% acqua e 20% aceto). Infine rimontalo.

Ripeti questa procedura un paio di volte all’anno.

Proteggiti dai guasti e risparmia!

Con la soluzione Mini Jolly Impianti hai diritto a 1 intervento all’anno su una delle 3 categorie: impianto idraulico, elettrico o del gas. Per te, copertura fino a 1500 € per l’intervento scelto e nessun costo aggiuntivo. Attivala a soli 4,99 €/ mese.ATTIVA ORA

Per mantenere la brillantezza dei rubinetti

In commercio esistono moltissimi prodotti anticalcare, ma la soluzione che utilizzi per la pulizia del rompigetto è ottima anche per la lucidatura della tua rubinetteria cromata: usa un panno morbido e imbevuto di acqua e aceto per rimuovere residui di calcare e macchie. Ti garantirai così rubinetti sempre brillanti, senza rischiare che sostanze industriali troppo aggressive li graffino e li rovinino. E ricordati di asciugare bene i rubinetti tutte le volte che li utilizzi: il calcare non si depositerà.


Come prevenire la formazione del calcare

Se vuoi prevenire la formazione del calcare, fatti consigliare da tecnici professionisti: esistono infatti sistemi in grado di addolcire la composizione chimica dell’acqua a monte e filtri defangatori per la caldaia, che allungano la vita del tuo impianto domestico migliorandone le prestazioni ed evitandoti sprechi.

Pronto a mettere in pratica questi consigli?