Iscriviti alla NEWSLETTER e rimani aggiornato sui contenuti del Blog!

Iscriviti
Blog ufficiale di Assistenza Casa: leggi le ultime news e i suggerimenti su sicurezza domestica, risparmio energetico, tecnologia, benessere e fai-da-te.

Natale a basso consumo: come scegliere le luci per le feste

Le feste natalizie sono sinonimo di luci colorate e decorazioni luminose che diventano protagoniste delle nostre case; per risparmiare sulla bolletta senza rinunciare a un Natale sfavillante, basta scegliere le illuminazioni giuste e seguire qualche piccolo consiglio.

 

Nel film Conciati per le feste (2006), i protagonisti Steve Finch e Buddy Hall – interpretati rispettivamente da Matthew Broderick e Danny DeVito – si contendono nel loro quartiere, e senza esclusione di colpi, il titolo di re delle decorazioni luminose di Natale. Come da tradizione, i due faranno poi pace e Hall coronerà il sogno di una casa tanto illuminata da essere visibile… dallo spazio. Al netto delle divertenti esagerazioni comiche, la pellicola descrive perfettamente il concetto che alle luminarie casalinghe e all“effetto WOW” che portano con sé non si rinuncia: incarnano suggestioni natalizie, rompono la consuetudine, il loro colore spezza la routine quotidiana.


Il consumo di energia elettrica a Natale

Succede però che tanta “luce emozionale” vada a incidere sulla bolletta del post-Befana e rimpingui lo spreco energetico globale. Durante le feste di fine anno l’utilizzo di elettricità aumenta vertiginosamente: secondo Greenpeace, l’energia prodotta per l’illuminazione natalizia coprirebbe il fabbisogno elettrico di una città popolata da un milione di abitanti nell’ora di punta. Nondimeno, contenere i consumi è possibile.


Addobbi a LED: e luce sia, ma con criterio

Le luci di Natale basate su tecnologia LED, disponibili ormai in svariati colori e tipologie (fili, ghirlande e decori vari), fanno bene al pianeta e al portafoglio: impiegano fino all’80% di energia in meno rispetto a quelle tradizionali, hanno vita lunghissima, alta efficienza e  basso impatto ambientale. Nei negozi e online (Ikea e Amazon, per esempio) c’è l’imbarazzo della scelta: esistono anche varianti alimentate a batteria e mini-pannelli fotovoltaici per gli esterni. Un mondo a colori, ma a basso costo.


LED: illuminazione da Nobel e sicura

L’invenzione dei LED a luce blu é valsa il Nobel per la Fisica 2014 ai suoi inventori, i ricercatori giapponesi Isamu Akasaki, Hiroshi Amano e Shuji Nakamura, che hanno permesso la realizzazione di sistemi di illuminazione a basso consumo energetico. Scelta questo dicembre dalle amministrazioni nostrane per gli addobbi pubblici (tra gli altri, della Mole Antonelliana a Torino e di corso Buenos Aires a Milano), la tecnologia LED è inoltre il top per la sicurezza, poiché genera poco calore, minimizzando il rischio di incendi.
In generale, per ridurre la probabilità di spiacevoli guasti e incidenti, scegli decorazioni che riportino in etichetta il marchio di fabbrica, il nome del produttore/importatore, la marcatura “CE”, la destinazione d’uso, e assicurati che abbiano istruzioni in italiano.


Lotta allo spreco energetico: luci a tempo

Una volta adottate soluzioni a basso consumo e sicure, vale la regola del buon senso: inutile tenere accese le lucine dell’albero, della renna o del presepe che brillano vicino al divano quando sei fuori casa, o di notte mentre dormi. Un timer per gestire il loro avvio e arresto può essere d’aiuto: molto décor luminoso di ultima generazione ne è già dotato, preferisci quello.

Vuoi proteggere la tua casa dai rischi legati all’energia elettrica e sentirti sempre sereno, anche durante le feste? Scopri le Soluzioni Luce proposte da Assistenza Casa.