Le storie di Assistenza Casa – Il climatizzatore perde acqua

Donato

Donato

Tecnico specializzato in assistenza su caldaie e climatizzatori

43 anni

Lavora da un anno per Assistenza Casa in Puglia, nell’area di Bari

Il guasto

Agata ha notato piccole perdite d’acqua dal suo climatizzatore. Che fare per risolvere il malfunzionamento ed evitare danni al muro dov’è collocato l’apparecchio?

La soluzione

Affidarsi a un tecnico qualificato!
Donato è un appassionato esperto di climatizzatori e ci dice che le perdite d’acqua dell’unità interna sono guasti comuni e i più semplici da risolvere.

Il climatizzatore collocato nel soggiorno della casa di Agata, in quel di Bari, perde acqua. La donna decide così di chiamare Assistenza Casa: la soluzione Comfort Senza Limiti che ha sottoscritto le assicura un anno di interventi illimitati su caldaia, elettrodomestici e climatizzatore. In breve, la centrale operativa affida il lavoro a Donato, che si mette subito in contatto telefonico con Agata per farsi raccontare in dettaglio qual è il problema e capisce di cosa si tratta prima ancora di raggiungere l’abitazione della cliente.


L’intervento

“La perdita dell’acqua di condensa del condizionatore capita spesso – racconta Donato – e le cause di questo guasto sono svariate. In generale, lo smaltimento della condensa si inceppa in caso di manutenzione o installazione non effettuate correttamente”. A casa di Agata, il condizionatore perde acqua e il problema riscontrato da Donato è il più banale: il tubo di scarico che dall’unità interna va all’apposito recipiente esterno di raccolta della condensa si presenta immerso in acqua invece che essere collocato a filo come dovrebbe. “La condensa scende per caduta – spiega Donato – e non ha la forza di fuoriuscire all’interno della vaschetta di raccolta se questa è già piena d’acqua e il tubo vi è immerso dentro. Il risultato è che il climatizzatore perde acqua all’interno”. Una distrazione, insomma, che può essere risolta per telefono. Donato va comunque da Agata e in men che non si dica ripristina la situazione ottimale e risolve il guaio.


I consigli dell’artigiano

• Distrazioni a parte, le perdite d’acqua interne possono essere provocate da cattiva manutenzione o installazione del climatizzatore?

Sì, nel primo caso entrano in gioco i filtri sporchi e le otturazioni della tubatura di scarico della condensa. Nel secondo, il difetto sta a monte: quando in fase di installazione non viene data la giusta pendenza alla tubazione di scarico, per esempio, si rischiano nel tempo perdite di acqua.

• Ci sono esempi di interventi particolarmente complessi sui climatizzatori?

Proprio di recente mi è capitato un episodio singolare: un cliente aveva una macchia d’umido su una parete e non ne capiva l’origine. Dopo approfondita indagine, è venuto fuori il colpevole: un chiodo piantato nel muro, che ha bucato il tubo incassato del climatizzatore, provocando così la fuoriuscita di acqua.

• Quindi in caso di impianto di climatizzazione incassato meglio essere cauti con l’uso di martello e trapano?

Diciamo che chi si occupa dell’installazione iniziale dovrebbe fare un report fotografico, che illustri dove passano le tubazioni del condizionatore. È un discorso che vale un po’ per tutti gli impianti.

Estate e inverno sempre alla giusta temperatura

Con la soluzione Comfort Senza Limiti puoi contare su artigiani specializzati che ti garantiscono un anno di interventi illimitati su caldaia, climatizzatore ed elettrodomestici. Siamo disponibili 24/7. Per te, chiamata, ricerca del guasto, manodopera e materiali di riparazione a soli 16,99 €/mese.Scopri di più

• In merito alla manutenzione del climatizzatore, quali sono le buone pratiche?

Senz’altro rivolgersi a professionisti abilitati: lo dicono tutti i libretti di istruzione degli apparecchi. La manutenzione è fondamentale – oltre che per l’aspetto igienico-sanitario – per mantenere la funzionalità della macchina nel tempo, evitando così sprechi e consumi elevati. Un filtro sporco fa da tappo all’impianto, ne altera le capacità: il climatizzatore perde la sua efficienza e non è più in grado di garantire il comfort ambientale desiderato.

• Ogni quanto va fatta la manutenzione ordinaria del climatizzatore?

Ad ogni cambio di stagione. Prima di mettere in funzione l’aria condizionata all’inizio dell’estate e prima dell’inverno se si usa il climatizzatore nella stagione fredda.

Parola di Donato!

Hai qualche dubbio sui nostri prodotti? Qua trovi tutte le risposte.