Come rinnovare il bagno senza fare lavori

Rifare il bagno comporta disagi in casa e una spesa non indifferente; spesso, tuttavia, non sono necessari interventi strutturali per dargli nuova vita. Puoi giocare con gli accessori, il colore e la luce: vediamo come.

 

Se il tuo bagno è un po’ datato o hai voglia di rinnovarne il look in tempi rapidi e senza spendere una fortuna, evita la demolizione e opta per soluzioni di décor e interventi leggeri. Conterrai i costi e non dovrai affrontare i disagi che una ristrutturazione necessariamente comporta, soprattutto se hai un solo servizio in casa. Con un po’ di ingegno, il risultato sarà comunque efficace!


Rinnova gli accessori del bagno

Appendino per doccia, scopino, porta sapone, spazzolino e rotolo hanno un aspetto trasandato? Sostituiscili. Così pure il copriwater se è ormai troppo ingiallito e non riesci più a sbiancarlo.
Quando pavimento e pareti non hanno carattere, intervieni sugli accessori per dare personalità e calore al tuo bagno. Anche solo dei nuovi tappetini, asciugamani e tende possono fare la differenza, a fronte di un modesto investimento economico. Un’idea in più? Utilizza contenitori artigianali in stoffa o vimini per riporre creme, spazzole e altro che crea disordine.

 

Gioca con il colore e la luce

Nel cambiare gli accessori, valuta con attenzione la scelta del colore. Se i rivestimenti hanno tinta neutra, puoi sbizzarrirti a tuo gusto e piacere; se invece sono già una macchia di colore, scegli allora oggetti di tonalità neutra per un risultato sobrio, oppure a contrasto cromatico se vuoi una stanza da bagno vivace. Puoi sfruttare poi la luce per evidenziare gli angoli migliori e i punti critici si noteranno di meno; una lampada importante darà stile alla stanza, così come, più semplicemente, una lanterna per candele.

 

Chi ha detto che il bagno non si arreda?

Svecchia l’ambiente con elementi inaspettati: uno specchio con cornice intarsiata, targhe decorative o quadretti sui muri, lo sgabello vintage recuperato al mercatino e dei teli fouta appesi al portasalviette sapranno distogliere l’attenzione da quello che non va. E perché non creare una tua piccola ma rigogliosa “giungla” proprio in bagno? È il posto ideale per le piante che hanno bisogno di umidità: orchidee, ficus e felci, per esempio.

 

Sostituisci la rubinetteria incrostata

La rubinetteria vecchia e incrostata di calcare rende sciatto il tuo bagno. I prodotti professionali per la pulizia non funzionano più? Considera che il rinnovo dei rubinetti o del gruppo miscelatore di lavabo, bidet e doccia costa indicativamente dai 100 euro in su (anche molto in su, ovviamente dipende dai modelli) più la manodopera: potrebbe valerne la pena. Anche se non acquisti prodotti di design all’ultimo grido, avrai rubinetti nuovi e splendenti.

 

Piastrelle datate e brutte? Ricoprile!

Certo, se hai piastrelle rosa o champagne fino al soffitto – in diretta dagli anni ’70! – gli accorgimenti per rinnovare il bagno visti finora potrebbero non bastare… Ma non è necessario smantellare tutto: le resine, per esempio, ricoprono qualsiasi tipo di superficie, pertanto possono essere applicate sulle piastrelle integre. Non solo: vanno bene per rivestire anche la vasca o il lavabo. Il fai da te è sconsigliato e in questo caso le spese salgono parecchio, ma, senza demolire, avrai un ambiente completamente diverso rispetto a prima.

 

Vuoi che il tuo bagno sia sempre al sicuro da guasti indesiderati e perdite? Scopri le Soluzioni Acqua proposte da Assistenza Casa.

Vuoi scoprire di più del mondo Assistenza Casa? Qua trovi tutte le risposte.