Iscriviti alla NEWSLETTER e rimani aggiornato sui contenuti del Blog!

Iscriviti
Blog ufficiale di Assistenza Casa: leggi le ultime news e i suggerimenti su sicurezza domestica, risparmio energetico, tecnologia, benessere e fai-da-te.

Perché fare il ricambio d’aria in casa (anche in inverno)

Nonostante le basse temperature invernali, è importante un ricambio d’aria in casa quotidiano, perché polvere, umidità e sostanze nocive nel tuo appartamento potrebbero causarti problemi di salute. Ecco come e per quanto cambiare l’aria in casa.

 

Comfort e salubrità sono fondamentali nella tua casa e per garantirli basta assicurare un costante ricircolo di aria in tutti gli ambienti. Come? Puoi aprire le finestre oppure installare un impianto per il ricircolo dell’aria, per mantenere il giusto tasso di umidità e scongiurare la formazione di muffe, ma anche per espellere sostanze nocive presenti tra le mura domestiche. Vediamo allora come effettuare il ricambio d’aria in casa.


Apri le finestre per purificare l’aria

Tenere chiuse le finestre per non disperdere il calore e per non entrare in contatto con lo smog esterno non è in realtà la scelta più saggia. Tra le pareti di casa ristagnano numerose sostanze nocive per la salute come il monossido di carbonio causato dall’accensione di fornelli e stufe, l’anidride carbonica dovuta alla respirazione di persone, piante e animali, la formaldeide (una sostanza tossica contenuta nelle vernici dei mobili) e il radon presente nel terreno. Se l’aria non viene purificata si raggiungono facilmente valori di inquinamento più alti di quelli dell’atmosfera esterna. Inoltre aprire le finestre aiuta ad eliminare i cattivi odori e la polvere, dove si annidano gli acari, parassiti responsabili di numerose allergie. I moderni sistemi di isolamento termico e gli infissi a prova di spifferi impediscono lo scambio d’aria e rendono necessaria l’apertura delle finestre.

Scegli la sicurezza per la tua caldaia

Ti piacerebbe avere un numero verde sempre attivo e interventi illimitati in caso di guasti alla caldaia? Con la soluzione CaldaiaOK hai accesso a una rete di 1.400 artigiani specializzati, copertura fino a 500€ per intervento e nessun costo aggiuntivo! Attivala a soli 10,49€/ mese.

ATTIVA ORA

Come fare il ricambio d’aria in casa quotidiano

Il momento migliore della giornata per aprire le finestre è la mattina presto, quando l’aria esterna è più pulita. Non lasciarti scoraggiare dalle temperature esterne piuttosto basse di questo periodo e apri le finestre a cominciare da quella della camera da letto, per 10 minuti circa. Il tempo di fare la doccia e poi puoi richiuderla perché non si raffreddino troppo le pareti della stanza. Ricordati però di aprire la finestra del bagno per lasciare che si disperda il vapore acqueo della doccia, la principale causa di muffe sulle pareti.
Per la colazione, mantieni chiusa la finestra della cucina e aprila soltanto dopo, mentre ti prepari per uscire di casa. Con queste azioni quotidiane l’aria della tua casa si conserverà salubre per tutto il giorno!


Aria pulita e umidità sotto controllo

Per avere una casa “in salute” tieni sotto controllo l’umidità dell’aria – misurabile con un igrometro -, sapendo che deve essere compresa tra il 40 e il 60%.

Gli errori da non fare per mantenere un buon tasso di umidità in casa?

  • Stendere il bucato in casa, favorendo la formazione di muffe sulle pareti
  • Aprire la porta del bagno dopo aver fatto la doccia, consentendo così al vapore di diffondersi in altri ambienti
  • Usare soltanto la cappa aspirante mentre si cucina e non aprire la finestra dopo aver cucinato per disperdere gli odori e i vapori

Sistemi di ventilazione meccanica

Se non vuoi occuparti “personalmente” del ricambio d’aria in casa, puoi ricorrere ai sistemi di ventilazione meccanica controllata, che garantiscono un ricircolo continuo e costante, senza incidere troppo sulla bolletta. L’aria forzata viene aspirata dall’esterno e immessa nell’ambiente, “riscaldata” dall’aria calda prelevata dall’interno. Questo sistema a doppio flusso garantisce un notevole risparmio di energia termica grazie appunto al recupero del calore dell’aria in uscita. L’installazione di questi sistemi di ventilazione meccanica può essere fatta in ogni stanza, ma è assolutamente necessaria negli ambienti privi di finestre come ad esempio un bagno cieco.