Mal di schiena: i rimedi

Mal di schiena: quali possono essere le cause e quali i rimedi quotidiani e le strategie per combatterlo, prima che diventi un problema

 

Il mal di schiena è un disturbo estremamente diffuso: quasi una persona su due ne soffre almeno una volta l’anno, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità. Per fortuna esistono svariati rimedi che si possono mettere in campo per contrastarlo.

Mal di schiena: cos’è?

Il mal di schiena può colpire tutti indistintamente, a qualsiasi età, e consiste in una sensazione di dolore che può interessare vertebre, muscoli, ossa, nervi e articolazioni legate alla schiena. Il dolore può essere fisso o intermittente e col passare del tempo, irradiarsi fino a collo, braccia, come nel caso del mal di schiena cosiddetto “alto”.

Non perderti le ultime news!

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle ultime novità in ambito domestico: risparmio, fai da te, benessere, tecnologia, sicurezza e non solo!

Iscriviti ora

Mal di schiena basso

Viceversa, nel mal di schiena “basso”, detto anche “lombalgia”, il dolore si può estendere fino alle gambe e ai piedi. Questa tipologia di mal di schiena è particolarmente diffusa e in alcuni casi può diventare molto fastidiosa se viene trascurata, fino a diventare una condizione ricorrente che compromette le normali attività lavorative di chi ne soffre.

Mal di schiena: cause

Spesso il mal di schiena ha cause poco definite, tuttavia alcune condizioni sono associate più di frequente alla sua comparsa, come strappi muscolari o ernie. Anche gli sforzi eccessivi da carico, magari ripetuti, sono tra le cause più comuni. Inoltre, la mancanza di esercizio fisico, l’eccesso di peso corporeo e i movimenti sbagliati possono amplificare il verificarsi dei dolori .

Mal di schiena: i rimedi

La migliore arma contro il mal di schiena è la prevenzione. Ad esempio chi trascorre buona parte del proprio tempo seduto o in piedi nella stessa posizione è un soggetto molto a rischio, di conseguenza dovrebbe cambiare di frequente posizione per non sovraccaricare la schiena.

Altri comportamenti che giovano alla nostra schiena:

  • Cercare di mantenere sempre una postura corretta;
  • Utilizzare sedute con supporto per braccia e dorso;
  • Praticare regolarmente esercizi fisici, spesso anche solo due o tre esercizi di stretching per la schiena possono essere di grande aiuto

Questi consigli di buon senso li puoi attuare con poco sforzo quotidianamente, tuttavia il mal di schiena ti potrebbe colpire ugualmente e devi valutare bene le opportune contromisure.
Il mal di schiena dura qualche giorno? Non ti devi preoccupare, nella maggior parte dei casi è un dolore episodico e si risolve con interventi terapeutici di modesta entità.
Il dolore va e viene da settimane? Evita i rimedi casalinghi e contatta subito il tuo medico curante per accertamenti (ad esempio lastra Rx del tratto lombare o risonanza magnetica) prima che diventi cronico.

Esercizi per mal di schiena

Laddove non siano presenti patologie, può dare giovamento una ginnastica mirata. Una manciata di minuti ogni mattina sono sufficienti per effettuare tre semplici esercizi e contrastare efficacemente gli indolenzimenti e le contratture causate dalla vita sedentaria.

  1. Posizione di partenza
    Seduto su una sedia con gambe divaricate
    Espira e piega il busto in avanti lentamente e tieni la posizione per almeno 20 secondi. Mentre inspiri ritorna in posizione. Ripeti 5 volte.
  2. Posizione di partenza
    In ginocchio, glutei appoggiati sui talloni
    Espira e porta le braccia in avanti lungo il pavimento, tenendo il bacino nella posizione di partenza.
    Passati 20 secondi, ispira e ritorna lentamente in posizione. Ripeti 5 volte.
  3. Posizione di partenza
    Sdraiati a terra, in posizione supina
    Porta lentamente le ginocchia al petto, aiutandoti con le braccia e mantieni la posizione per 20 secondi prima di ritornare in posizione. Ripeti 5 volte.
  4. Posizione di partenza
    Seduto, una gamba distesa, l’altra accavallata sulla prima
    Con il gomito spingi la gamba accavallata verso l’interno. Mantieni la posizione per 20 secondi e torna in posizione. Ripeti 3 volte per gamba.

“>

Vuoi scoprire di più del mondo Assistenza Casa? Qua trovi tutte le risposte.