Luci a LED per l’illuminazione domestica

Dallo scorso mese un regolamento europeo ha mandato in pensione alcuni tipi di lampade alogene, mentre le lampadine a incandescenza sono fuori dal mercato da ormai 6 anni. L’illuminazione domestica passa per le luci a LED… e i vantaggi sono tanti!

 

Il presente e il futuro dell’illuminazione domestica? Senza dubbio, il LED. Lo scorso 1° settembre è entrata in vigore la direttiva europea 244/2009, che mette al bando le lampadine alogene ad alto consumo energetico. I negozianti possono ancora smaltire le scorte e se ne hai in casa puoi utilizzarle, ma, una volta esaurite quelle in circolazione, non se ne troveranno più in commercio. E allora non ci saranno più scuse per rimandare il definitivo passaggio dei tuoi sistemi di illuminazione domestica alle luci a LED, che consumano di meno e durano di più. Ecco come funzionano e come scegliere quelle per la tua casa.


Lampadine a incandescenza e alogene ormai fuori dal mercato

Nel 2012 abbiamo già detto addio alle lampadine a incandescenza e adesso è la volta di quelle alogene. Per la precisione, il bando europeo riguarda le “lampade non direzionali senza trasformatore con efficienza energetica inferiore a B“, cioè i bulbi in vetro dalla classica forma a pera, mentre “si salvano” i faretti. Le scelte dell’Europa in tema di illuminazione domestica mirano a promuovere tra gli Stati membri la diffusione di tecnologie eco-friendly, che favoriscono il risparmio energetico e hanno un limitato impatto ambientale: in una parola, il LED.

Proteggiti dai guasti all’impianto elettrico

Scegli la tranquillità per il tuo impianto elettrico e per gli elettrodomestici di casa: con la soluzione LuceOK hai diritto a interventi illimitati in un anno in caso di imprevisti, senza costi aggiuntivi. Attivala a soli 6,99 €/ mese.ATTIVA ORA

Cos’è il LED e come funziona

LED è l’acronimo di “Light Emitting Diode”, che in italiano significa “diodo a emissione di luce”, un dispositivo optoelettrico sviluppato per la prima volta nel 1962 e da sempre al centro di ricerche e progressi tecnologici che hanno portato alla sua integrazione nell’illuminazione di casa. È in grado di sviluppare meno calore ma al contempo molta più luce rispetto alle apparecchiature tradizionali, poiché sfrutta la capacità di alcuni materiali semiconduttori di produrre fotoni attraverso un fenomeno di emissione spontanea: è insomma particolarmente efficiente e a basso consumo di energia.


Quali lampadine a LED scegliere

Quando acquisti una lampadina a LED, controlla sulla confezione la sua luminosità, espressa in Lumen (simbolo: lm), e la tonalità di colore della luce emessa, indicata in gradi Kelvin (K). Più il valore in Lumen è alto, maggiore sarà la potenza della lampada, mentre i gradi Kelvin ti permettono di capire se stai comprando un prodotto che emette luce calda (da 2000 a 4000), neutra (5000), oppure fredda (oltre 5000). Scegli in base alla dimensione dell’ambiente da illuminare e all’effetto che vuoi ottenere. Quanto alla forma, esistono luci a LED di ogni tipo, persino fatte a tubo come i vecchi Neon.


Vantaggi del LED nell’illuminazione degli ambienti domestici

Anche se al momento le lampadine a LED hanno costi più elevati delle sorelle obsolete, la spesa maggiore viene ammortizzata facilmente. L’Enea – Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile – stima che utilizzare una lampada LED ad alta efficienza al posto di una alogena di media potenza consenta un risparmio pari a 115€ considerato il ciclo di vita del LED, che è di 20 anni. I costi di acquisto, secondo l’Agenzia, si recuperano in un solo anno.
Va da sé che il LED è la scelta giusta anche in ottica bolletta: meglio allora convertirsi subito alla nuova tecnologia!


Il LED fa bene al pianeta

Il passaggio alle lampadine a basso consumo comporta vantaggi non solo sulle tue bollette, ma anche su vasta scala in tutta Europa. Si calcola che il risparmio energetico annuale sarà pari all’elettricità consumata in un anno dal Portogallo. E tutto ciò consentirà di evitare di emettere nell’atmosfera 15,2 milioni di tonnellate di emissioni di C02. Con il LED, insomma, risparmi in casa e fai bene al pianeta!

Vuoi scoprire di più del mondo Assistenza Casa? Qua trovi tutte le risposte.