Frutta e verdura di stagione: che cosa acquistare e consumare in autunno

Castagne, cachi, zucca, melograno e radicchio rosso sono tra i protagonisti sui banchi del mercato e nei negozi di ortofrutta. Ecco cosa scegliere per risparmiare e assicurarsi tutti i benefici della frutta e della verdura autunnale.



L’estate è ormai un ricordo lontano e l’inverno quasi alle porte: l’autunno, stagione di mezzo, porta con sé notti via via più lunghe dei dì. Dal punto di vista alimentare, la terra non smette di regalare i suoi frutti e ci concede frutta e verdura di questo periodo, che sono una vera e propria coccola negli antipatici momenti di buio e freddo. Pensa alle caldarroste vendute agli angoli di strada dagli ambulanti: un cono di castagne arrostite e ancora calde risolleva una giornata cupa. E che dire di una vellutata di zucca? Sa scaldarci e rimetterci in pace col mondo. Poi ci sono i dolcissimi cachi (o kaki) e i benefici melograno e radicchio: la natura ce la mette tutta per confortarci e tenerci su nei momenti uggiosi. Ragione per cui conviene assecondarla e consumare prodotti di stagione e del territorio, che sono più buoni e sani e costano meno.


La castagna, regina dell’autunno

La castagna è sinonimo di autunno: in particolare nel mese di novembre, si svolgono da sempre le tradizionali castagnate, ovvero le sagre dove gustare specialità ricavate dalla reginetta della stagione, caldarroste servite nel cartoccio in primis.
Caloriche ma non grasse, le castagne e la farina che se ne ricava hanno segnato lungamente l’alimentazione delle generazioni che ci hanno preceduto, poiché forniscono un ottimo apporto di carboidrati, hanno potere saziante e tante proprietà benefiche. Approfitta della disponibilità di questo frutto per fare incetta di fibre, potassio e vitamine del gruppo B. Energia assicurata!

Non perderti le ultime news!

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi gratuitamente i consigli su giardinaggio, fai da te, risparmio domestico, sicurezza e tecnologia.
Iscriviti ora

Un trionfo di arancione con i cachi e le zucche

È facilmente intuibile dal loro colore che il caco e la zucca siano uno scrigno di carotenoidi, che svolgono un’importante funzione antiossidante, riducono i rischi cardiovascolari e sono amici della salute di occhi, pelle e capelli. Entrambi forniscono fibre utili al riequilibrio delle funzionalità intestinali. A dispetto del suo sapore dolce, la zucca ha pochissime calorie (circa 25 per 100 grammi): è un alimento indicato per chi vuole mantenere la linea e anche in caso di diabete, alla luce del basso contenuto sia di glucidi che lipidi. Il caco invece no, poiché ha molti zuccheri.
Se ami le conserve fatte in casa, scopri come preparare le confetture di cachi e zucca.


Depurati con melograno e radicchio

A contrastare radicali liberi e invecchiamento cellulare ci pensano anche melograno e radicchio, i rossi toccasana dell’autunno. Entrambi ricchi di antiossidanti, potassio, vitamine C e K, favoriscono la digestione, abbassano il colesterolo cattivo, sono drenanti, facilitano la depurazione dell’organismo e ci aiutano a mantenere ossa forti.
Puoi consumare i chicchi del melograno come spezzafame oppure, se hai un estrattore, berne il delizioso succo, per colazioni e merende salutari. Quanto al radicchio, si consuma sia cotto che crudo e hai l’imbarazzo della scelta tra le tante ricette che ne prevedono l’impiego: provalo alla griglia e nel risotto!

Tra l’offerta di ortofrutta autunnale (che include mele, pere e cavoli, grandi compagni anche dell’inverno) non perderti i sapori particolaridi porri e topinambur.


Hai qualche dubbio sui nostri prodotti? Qua trovi tutte le risposte.