Come scegliere le inferriate di sicurezza per la casa

Stai pensando di rendere ancora più sicura la tua abitazione in vista delle ferie estive? Con le inferriate di sicurezza puoi dormire sonni tranquilli e partire in tutta serenità! Ecco una guida sulle varie tipologie, i prezzi e le detrazioni fiscali se deciderai di proteggere la tua casa con le inferriate di sicurezza.

 

Se la tua abitazione è al piano terreno, si affaccia su un cortile interno oppure si trova in una zona isolata, i rischi di subire un’intrusione da parte dei ladri aumentano. Ricorrere alle inferriate a porte e finestre diventa una necessità più che una scelta… Ma come scegliere le inferriate di sicurezza più adatte alle tue esigenze? Vediamo insieme i fattori di cui devi tener conto prima di acquistarle!

 

Tipi di inferriate: fisse o apribili?

Per finestre piccole e che non hai la necessità di aprire, le inferriate di sicurezza fisse sono indubbiamente la scelta più sicura: non hanno serrature e sono inamovibili, ideali per le finestre del bagno, di cantine e locali al piano terreno. Per le porte e le porte finestre, la scelta obbligata ricade sulle inferriate di sicurezza scorrevoli o apribili, meno sicure perché dotate di una serratura. L’offerta qui è ampia, dalle soluzioni tradizionali a battente a quelle più moderne: scorrevoli, a soffietto, avvolgibili, a scomparsa e azionabili con dispositivi a distanza.
Opta per le inferriate scorrevoli se hai poco spazio, per quelle a soffietto se preferisci che scompaiano alla vista (sono le più adatte per le porte e le porte finestre). Se invece vuoi affidarti alla domotica, quelle avvolgibili sono le più innovative: sono elettriche, scorrono verticalmente e scompaiono come una tapparella; inoltre sono comandabili con un telecomando e programmabili anche con app per smartphone.

Proteggi la tua casa 24h/24

Con il pacchetto Mini Jolly Sicurezza puoi richiedere 1 intervento all’anno di un artigiano specializzato in caso di rottura e malfunzionamenti di serrature e vetri, oppure per guasti all’impianto elettrico. Attivalo a soli 4,99€/mese.Attiva ora

 

Il materiale e il design

Come scegliere le inferriate di sicurezza partendo dal materiale e dal design? Il ferro battuto è l’ideale per le inferriate fisse, perché facile da modellare da un abile artigiano e quindi realizzabili con decori e forme particolari tali da diventare un elemento decorativo.
Il design deve tener conto, oltre che dei gusti personali, anche delle caratteristiche dell’edificio su cui andranno installate. Le alternative industriali sono l’alluminio e l’acciaio, altrettanto valide dal punto di vista della sicurezza, ma meno sofisticate nel design perché più difficili da forgiare. Le varianti qui si limitano alle forme contemporanee con linee piatte, semplici ed essenziali e quelle  classiche con sbarre tondeggianti. Altri fattori importanti di cui devi tener conto sono lo spessore (minimo di 15 mm) e la distanza massima tra le sbarre (8 cm). Inoltre fondamentale anche la garanzia antiruggine e anticorrosione essendo esposte agli agenti atmosferici.

La classe di effrazione

Il grado di resistenza di un’inferriata in caso di tentativo di intrusione si misura in “classe di effrazione”, in una scala che va da 1 a 6. Le aziende produttrici di inferriate di sicurezza fanno dei test e assegnano una classe di effrazione ai loro prodotti. Le prove consistono nel cercare di forzare le inferriate con diversi attrezzi da scasso comunemente utilizzati dai ladri, e se ne misura quindi il tempo di resistenza prima che venga aperta. Più la classe di effrazione è alta più l’inferriata è considerata sicura. Il limite per le inferriate costruite artigianalmente è che l’artigiano non può normalmente eseguire questi test e, di conseguenza, assegnare una classe di effrazione al proprio manufatto.

 

Prezzo inferriate di sicurezza e agevolazioni fiscali

Le inferriate fisse artigianali in ferro battuto hanno prezzi molto variabili, che dipendono anche dal singolo artigiano, quindi il consiglio è quello di procurarti più di un preventivo e confrontarli. Per darti un’idea considera che quelle fisse di fabbricazione industriale costano mediamente dai 150 ai 400 euro al m² (classi 3 e 4), quelle con apertura a battente (1 o 2 ante) dai 350 ai 650 euro al m² (classi 3 e 4), più il costo della serratura; infine quelle scorrevoli arrivano fino ai 700 euro al m². Inoltre a queste cifre devi aggiungere l’IVA agevolata per inferriate di sicurezza del 10% e tener conto del bonus fiscale in vigore fino a dicembre 2019. Se acquisterai delle inferriate di sicurezza entro quest’anno, infatti, potrai detrarre i costi al 50% in 10 anni: basta conservare la fattura ed eseguire il bonifico per le detrazioni fiscali.

Hai preso appunti su come scegliere le inferriate di sicurezza per la tua casa? Ora sei pronto a fare la tua scelta e programmare le ferie estive con più tranquillità avendo messo in sicurezza porte e finestre della tua abitazione!

Vuoi scoprire di più del mondo Assistenza Casa? Qua trovi tutte le risposte.