Come pulire i vetri di casa senza aloni

La pulizia dei vetri è una delle faccende domestiche più noiose. Eppure ci sono trucchi che rendono rapido ed efficace questo lavoro: possono bastare solamente acqua e carta di giornale! Scopri come pulire bene i vetri senza lasciare aloni, anche con rimedi naturali.

 

Con la bella stagione e il sole che batte sulle finestre di casa, lo sporco sui vetri si nota di più, ma l’operazione di pulizia di solito si rinvia a data da destinarsi… perché, diciamoci la verità, è una delle faccende domestiche più noiose e lunghe! In realtà, per avere vetri splendenti in poco tempo, basta scegliere il momento giusto, i detergenti e gli strumenti adeguati e adottare alcuni trucchi che velocizzano l’attività. Ecco dunque i consigli su come pulire i vetri di casa senza aloni e in fretta.

Attiva gratis l’assistenza h24 sui guasti in casa!

Con ProntissimoCASA hai a tua disposizione, per 1 anno, oltre 1.400 artigiani specializzati in tutta Italia, per gli interventi in ambito domestico, anche in caso di guasti. Cosa aspetti?ATTIVA GRATIS

Quando pulire i vetri di casa

Evita di pulire i vetri se la pioggia è all’orizzonte, ma anche quando la luce del sole è particolarmente intensa: i riflessi ti impedirebbero una buona visione e il calore diretto asciugherebbe troppo velocemente la soluzione detergente impiegata, non lasciandole il tempo di agire e favorendo l’insorgenza dei fastidiosi aloni. Meglio quindi lavare i vetri nel tardo pomeriggio, se il tempo è buono, o scegliere una giornata leggermente nuvolosa.

Come pulire i vetri di casa senza aloni: il prelavaggio

Se da tanto rimandi la pulizia dei vetri di casa, ci vorrà un po’ di olio di gomito: motivo per cui è meglio non posticipare ancora! In caso di vetrate molto sporche, elimina la polvere ed effettua un prelavaggio con ammoniaca oppure detersivo per i piatti diluiti in acqua calda (rispettivamente un tappo o 2 cucchiai per litro d’acqua). Serviti di un panno in microfibra o comunque in stoffa morbida per entrambe le operazioni.

Rimedi naturali per la pulizia dei vetri

Se invece pulisci i vetri almeno ogni 30 giorni, non ci sarà bisogno degli interventi preliminari. Ricorda di diluire il detergente in acqua calda, perché la fredda non ti garantirà gli stessi risultati, e usa acqua distillata se quella di casa tua è particolarmente dura e calcarea.
È sempre difficile, poi, orientarsi tra i tanti prodotti per il lavaggio dei vetri che il mercato offre. Ebbene, l’aceto bianco, in quanto sgrassante naturale, è sufficientemente efficace, oltre che ecologico ed economico. Ne basta un bicchiere per litro d’acqua: utilizza un panno morbido imbevuto nella soluzione, passalo sulle superfici e lascia agire per 10 min. Dopodiché appallottola un foglio di carta di quotidiano e sfregalo sui vetri: ecco come pulire i vetri di casa senza aloni! L’inchiostro che contiene il giornale ti regalerà infatti una brillantezza unica. Quando pulisci i vetri frequentemente, è addirittura sufficiente la sola carta di quotidiano, su cui avrai spruzzato un po’ di acqua calda.

Come pulire i vetri alti senza fatica

Nel caso di vetrate molto ampie in altezza, le attività descritte sopra possono risultare complesse e pericolose (non salire mai su una scala alta quando sei in casa da solo!). Lo strumento che ti aiuta, in questo caso, è il lavavetri telescopico, dotato di manico estensibile di svariati metri, panno in microfibra e aspiragocce.

Ora che sai come pulire i vetri di casa senza aloni, procedi alla prima occasione. E non scordare di lavare anche le tende. Come? Mettile il lavatrice quando inizi a dedicarti agli infissi e appendile poi ad asciugare direttamente sui vetri puliti: non c’è bisogno di stirarle!

Vuoi scoprire di più del mondo Assistenza Casa? Qua trovi tutte le risposte.